FORMAZIONE CLINICA, INNOVAZIONE MEDICA, MODELLI ANATOMICI 3D

Stratasys propone al mondo medicale le sue tecnologie di stampa 3D Polyjet ed FDM (Fused Deposition Modeling) – con le quali l’innovazione diventa davvero a portata di mano. Tante infatti sono le applicazioni: modelli per protesi, progettazione di nuovi device, utilizzo di materiali super resistenti, sterilizzabili e biocompatibili, realizzazione in modello di parti del corpo umano per lo studio, la formazione clinica universitaria e molto altro ancora.
Grazie alla stampa 3D i medici, ricercatori e tecnici sviluppano test approfonditi su modelli stampati anche con diversi materiali, personalizzano i dispositivi sanitari oppure studiano prototipi nei minimi dettagli, grazie a riproduzioni ultra realistici per dimensione e aspetto.

Stratasys offre resine di alta performance come biocompatibilità (MED 610), flessibilità (Simil Gomma), opacità (Rigido Opaco) e trasparenza (VeroClear). Per costruire utensili robusti, attrezzi su misura e pezzi pronti all’uso, la tecnologia FDM stampa materiali termoplastici ad alte prestazioni tecnico meccaniche, come ABS M30i, PC – ISO e Ultem 1010 (sterilizzabili e biocompatibili, meccanici e resistenti a urti e sbalzi di temperatura).

Entrambe le tecnologie offrono materiali biocompatibili che vi permetteranno di sfruttare tutta la versatilità della stampa 3D in ambito sanitario e nel lavoro sperimentale avanzato.
Come viene utilizzata la stampa 3D nel settore medicale? Nel video una delle nostre testimonianze: le “magic arms” di Emma.

Più informazioni nella sezione Medical del sito Stratasys